Il viaggio inizia a Termoli, la più nota cittadina costiera del Molise. Ricca di servizi legati alla sua vocazione turistica, Termoli d'estate si trasforma in una località balneare assai frequentata, da cui partono anche traghetti e motoscafi per le Isole Tremiti. Il mare limpido che bagna le sue coste le hanno anche consentito di ottenere più volte il riconoscimento di Bandiera Blu d'Europa. Ma c'è un altro aspetto tutto da scoprire: basta inoltrarsi nel dedalo di stradine del centro storico, situato sul promontorio a picco sul mare, per scoprire il volto di antica città marinara: l'accesso al borgo è sorvegliato da una torre - ciò che resta dell'antico Castello Svevo - che è diventata il simbolo della città.

Proseguendo lungo la costa adriatica, pochi chilometri più avanti ecco Vasto, posta su una collina: se la frazione di Marina di Vasto è la prima località balneare abruzzese che s'incontra, ricca di stabilimenti e strutture, il centro di Vasto - noto anche come Vasto Alta - è un borgo ancora ben conservato, dove poter passeggiare ammirando palazzi eleganti, torrioni, chiese quattrocentesche, dimore storiche: particolarmente rappresentativo è il Castello Caldoresco, costruito proprio sulla collina su cui si adagia la città alta, da cui si domina la marina.

Parte da Vasto la celebre Costa dei Trabocchi che si spinge fino a Francavilla al Mare, toccando località come S. Vito Chetino e Ortona. I "trabucchi" sono ardite costruzioni per la pesca, una sorta di palafitte, apparentemente traballanti, ma in realtà solidissime, frequenti anche lungo la costa pugliese. Dalle colline circostanti raggiungibili in pochi minuti è possibile ammirare il panorama su questo straordinario tratto di costa. La peculiarità dell'Abruzzo è proprio quella di collegare velocemente mare, collina e montagna grazie ad una rete viaria assai ramificata e alle distanze contenute.

Lanciano, nota come la città delle fiere, merita una deviazione dalla costa verso l'interno: gli edifici dei quartieri del centro storico, le chiese, le botteghe medievali, le torre montanari, oltre ad una lunga teoria di chiese e santuari - due su tutte quella di S. Maria Maggiore e di S. Francesco dove si conservano le reliquie del Miracolo Eucaristico - ne fanno un luogo di particolare interesse storico. Nel mese di settembre sagre e feste animano le strade e le piazze, attirando turisti e curiosi da ogni parte.

Riprendendo l'Adriatica, si passa per Pescara per raggiungere Spoltore, grazioso borgo sorto in collina, a soli 8 chilometri dalla città dannunziana. Il centro storico, ancora perfettamente mantenuto grazie ad attente politiche di conservazione e di ripristino operate negli ultimi anni, rivela eleganti edifici, come Palazzo De Cesaris, piazze dal sapore barocco - come la centralissima Piazza d'Albenzio, cuore delle attività cittadine, di mostre e manifestazioni durante l'estate, regalando al visitatore la sensazione che qui il tempo che si sia davvero fermato. Nella parte alta di Lanciano si trovano ancora i resti di un antico maniero, con due torrioni, a sud e a ovest e il bastione di sud-est.